La danza: organizzare per creare. Scenari, specificità tecniche, pratiche, quadro normativo, pubblico.pdf

La danza: organizzare per creare. Scenari, specificità tecniche, pratiche, quadro normativo, pubblico

Alessandro Pontremoli, Gerarda Ventura

La danza del presente deve ritrovare la propria vocazione originaria di evento sociale, rituale, sacro, e al tempo stesso ripercorrere la strada della riaffermazione, sul piano corporeo, della centralità del soggetto umano, in una società sempre più complessa. Per farlo reinventa la tradizione, cerca forme e contaminazioni inedite, invade nuovi spazi, trova nuovi sguardi e incontri. È una sfida estetica che ha immediate ricadute organizzative. La danza: organizzare per creare si propone di analizzare gli assetti, le pratiche, il quadro normativo, il pubblico e le prospettive dellorganizzazione della danza contemporanea in Italia, inquadrandola nella storia recente e individuandone le specificità tecniche anche in unottica di miglioramento delle condizioni del settore. Il libro si rivolge a studenti e a giovani organizzatori appassionati di danza contemporanea, o che alla danza intendono dedicarsi, a danzatori e coreografi che desiderano muoversi con maggiore competenza ed efficacia sul terreno dellorganizzazione e a quei direttori di teatro, operatori, amministratori pubblici che intendono promuoverla con maggiore incisività e competenza. Con i contributi di Anna Abbate, Emanuela Bizi, Cristina Carlini, Gaia Clotilde Chernetich, Patrizia Coletta, Roberto De Lellis, Lorenzo Donati, Emanuele Giannasca, Enrica Palmieri, Velia Papa, Antonio Taormina e con un approfondimento sulla drammaturgia di Guy Cools.

La danza: organizzare per creare. Scenari, specificità tecniche, pratiche, quadro normativo, pubblico: La danza del presente deve ritrovare la propria vocazione originaria di evento sociale, rituale, sacro, e al tempo stesso ripercorrere la strada della riaffermazione, sul piano corporeo, della centralità del soggetto umano, in una società sempre più complessa.

7.15 MB Dimensione del file
8891787108 ISBN
La danza: organizzare per creare. Scenari, specificità tecniche, pratiche, quadro normativo, pubblico.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.nuovaorganizzazioneimprese.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

La danza: organizzare per creare si propone di analizzare gli assetti, le pratiche, il quadro normativo, il pubblico e le prospettive dell’organizzazione della danza contemporanea in Italia, inquadrandola nella storia recente e individuandone le specificità tecniche anche in un’ottica di miglioramento delle condizioni del settore.

avatar
Mattio Mazio

La danza: organizzare per creare si propone di analizzare gli assetti, le pratiche, il quadro normativo, il pubblico e le prospettive dell’organizzazione della danza contemporanea in Italia

avatar
Noels Schulzzi

La danza: organizzare per creare. Scenari, specificità tecniche, pratiche, quadro normativo, pubblico Alessandro Pontremoli , Gerarda Ventura edito da Franco Angeli la danza: organizzare per creare. scenari, specificitÀ tecniche, pratiche, quadro normativo, pubblico autore: pontremoli alessandro; ventura gerarda preparazione alla danza. allineamento specifico per esibirsi al meglio in qualunque tipo di danza autore: franklin editore: gremese

avatar
Jason Statham

Convegno. Ascolta l'audio registrato giovedì 22 giugno 2017 presso Roma. Organizzato da Direzione Scientifica del Centro di Ricerche sul Sistema Sud e il Mediterraneo Allargato #bp2013 Catania: Verso Sud Appuntamento a Zo Centro Culture Contemporanee e a Scenario Pubblico il 26 gennaio dalle 10.30 alle 19.00 di Redazione ateatro . Approdano per la prima volta in Sicilia Le Buone Pratiche del Teatro, il 26 gennaio a Catania, presso Zo Centro Culture Contemporanee e Scenario Pubblico, in una giornata di confronto tra operatori culturali, rappresentanti della

avatar
Jessica Kolhmann

sistematizzazione e catalogazione delle buone pratiche in ambito culturale seguendo un ... pubblico che ha favorito una prima selezione di iniziative “di qualità” ... un nuovo strumento dinamico di cui la Regione Lazio si dota per la diffusione e ... sono stati posti in atto attraverso numerose tecniche ed attività, quali mostre, ...