Vestire degenere. Moda e culture giovanili.pdf

Vestire degenere. Moda e culture giovanili

Alessandra Castellani

Cesure drastiche con il passato, ribellismo resistenziale, rovesciamenti e nuove identità: ecco cosa raccontano stoffe, vestiti, make-up e tagli di capelli. A ratificare o osteggiare i mutamenti sociali più radicali contribuisce anche il codice vestiario, che rimanda allidentità del singolo, e ai sogni e ai desideri che si cuce addosso. Ecco, dunque, che le innovazioni più rivoluzionarie nellHaute Couture, nello street-style e nelle culture giovanili avvengono quando si travalicano le demarcazioni implicite tra maschile e femminile - il più impalpabile e il più solido tra i confini simbolici, che genera e convalida identità e aspirazioni. È stato così per i ragazzi mods dei primi anni sessanta, che affermavano ladesione al mondo moderno dei consumi attraverso uninedita cura per il corpo e il vestire, presi a prestito dal mondo femminile, con colori, trucco e acconciature. Da lì in poi, il susseguirsi di punk, post-punk, gothic, drag queen e drag king, gothic lolite, emo è stato tutto un rompere le righe, uno sconfinamento oltre il limite. E questa penetrazione nei territori dellaltro sesso non fa che rimettere in gioco categorie ritenute naturali, ruoli dati per scontati, poteri consolidati: si tratta di unoperazione dalla forte valenza simbolica, che dal terreno della moda può slittare nella sfera pubblica, o sfociare in forme di ribellione e di affermazione delle identità di genere.

03/02/2011 · Vestire degenere. Moda e culture giovanili Il libro della Castellani, pubblicato da Donzelli, sposta invece l’attenzione sulle culture giovanili; studiando la loro esplosione, avvenuta a partire dagli anni Sessanta e spesso collegata ai movimenti musicali.

5.42 MB Dimensione del file
8860365317 ISBN
Vestire degenere. Moda e culture giovanili.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.nuovaorganizzazioneimprese.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Vestire degenere, Libro di Alessandra Castellani. Spedizione con corriere a solo 1 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da Meltemi, collana Le melusine, data …

avatar
Mattio Mazio

Vestire degenere. Moda e culture giovanili. Erich Mendelsohn. Il Motu proprio «Summorum Pontificum» di S.S. Benedetto XVI. Una speranza per tutta la Chiesa. 3. WWW.KASSIR.TRAVEL. I giovani degli anni Sessanta che rifiutavano i brand della moda ricorrevano per gli acquisti di abbigliamento al mercato dell’usato, militare e non: fu così che i pantaloni a zampa diventarono

avatar
Noels Schulzzi

17/05/2013 · 30 aprile 2013 Il panel approfondirà le trasformazioni nel mondo della moda e più in generale nel composito mondo delle culture giovanili con Alessandra Castellani, autrice di "Vestire degenere

avatar
Jason Statham

Dopo aver letto il libro Vestire degenere di Alessandra Castellani ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad

avatar
Jessica Kolhmann

I giovani e la moda: abiti, scarpe,taglio di capelli,oggetti e.un gergo particolare hanno sempre contraddistinto le generazioni dei giovani. Quali sono, farsi accettare o per entrare a far parte del gruppo cercano di imitarli e di vestire in un modo che non è loro e che quindi non li appartiene a fondo. Solitamente la moda