Il silenzio di Ada.pdf

Il silenzio di Ada

Roberto Van Heugten

La piacevole trasferta dello scrittore Gianluca Vanetti, biografo di vite altrui, si trasforma presto in un incubo. Pochi giorni sulle Dolomiti sono linizio di una discesa verso lignoto, dove tutte le certezze via via acquisite cadranno sotto i colpi di un assassino particolarmente insidioso. Chi sono le due donne che desiderano incontrarlo fra le cime innevate? E perché Ada si rifiuta di parlare?

Regola di S. Benedetto. Capitolo VI - L'amore del silenzio: "Facciamo come dice il profeta: "Ho detto: Custodirò le mie vie per non peccare con la lingua; ho posto un freno sulla mia bocca, non ho parlato, mi sono umiliato e ho taciuto anche su cose buone".Se con queste parole egli dimostra che per amore del silenzio bisogna rinunciare anche ai discorsi buoni, quanto più è necessario Quando una donna che ha così tanto da dire tace, il suo silenzio può essere assordante. Non ho mai capito come faccia a ridere in quel modo: ma penso che sia perché ha pianto molto. Le persone non vanno disturbate: o le si lascia in pace o le si abbraccia. L'amore deve essere un piacere, non un tormento. Io non rincorro nessuno, ricordatelo.

3.56 MB Dimensione del file
8832780062 ISBN
Il silenzio di Ada.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.nuovaorganizzazioneimprese.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Roberto Van Heugten di origine olandese vive sul lago di Garda. Nel 2014 esce “La casa sul meteorite”, nel 2016, al Festival Giallo Garda “ Il silenzio di Ada” si classifica al terzo posto come romanzo inedito.

avatar
Mattio Mazio

Alla radice della civiltà occidentale Sparta e Atene si contrappongono come archetipi. Atene è il dibattito, Sparta il silenzio. Atene ci ha lasciato il Partenone, l’Eretteo, i rilievi di Fidia; Sparta poche pietre mute (non aveva altre mura, come si diceva, che i petti dei suoi cittadini).

avatar
Noels Schulzzi

Alla radice della civiltà occidentale Sparta e Atene si contrappongono come archetipi. Atene è il dibattito, Sparta il silenzio. Atene ci ha lasciato il Partenone, l’Eretteo, i rilievi di Fidia; Sparta poche pietre mute (non aveva altre mura, come si diceva, che i petti dei suoi cittadini). Casa ch’io sogno, le tue basse mura soffoca, a spire, l’edera malvagia. D’intorno, ove la piana ampia s’adagia, una quiete millenaria dura. La passion dell’edera t’allaccia tutta, dalle radici alla cimasa. Tu quasi il sol più non iscorgi, o casa bruna, nascosta in boschi senza traccia. Attinge l’acqua con antica corda al pozzo, e coglie l’erbe, e l’acciarino batte, per

avatar
Jason Statham

Il silenzio di Ada (Italiano) Copertina flessibile – 20 aprile 2017 ... Questo articolo è acquistabile con il Bonus Cultura e con il Bonus Carta del Docente quando ... 20 apr 2017 ... Il silenzio di Ada è un libro di Roberto Van Heugten pubblicato da Homo Scrivens nella collana Direzioni immaginarie: acquista su IBS a ...

avatar
Jessica Kolhmann

40) Il silenzio parla per chi sa ascoltare, mentre come piume al vento sono le parole che non trovano orecchio e cuore. Ada Ferrante; 41) Alle donne il silenzio reca ornamento. Sofocle; 42) Dall'albero del silenzio pende il suo frutto, la pace. Arthur Schopenhauer; 43) Che il mio silenzio ti parli di quello che provo per te. Fabio Volo Su Il silenzio di Ada Zapperi Zucker è stato scritto molto e sempre positivamente (1). Certo è un libro “vincitore”, un “Premio Chianti” 2011, eccellente annata anche per il vino. Inoltre, dopo quanto ne ebbe a dire lo studioso e normalista Giuseppe Panella in STORIA CONTEMPORANEA n.95: Nella notte solitaria del male, credo non si…